LogoColore

LogoColore

Ultime Notizie

Accordo Carispezia e Confart: un concreto supporto alle aziende

 

 

 LogoConfart    LogoCarispezia

 

 

 

 

 

 

Il 9 Novembre scorso è stato presentato, nella sede della filiale Carispezia Crédit Agricole a Palazzo Doria, in via Garibaldi 6 a Genova, il progetto di istruttoria condivisa per dare tempi certi nell’erogazione di finanziamenti a Mpmi liguri e abbattere il credit crunch. Per Gattini (Confart) e Gavini (Carispezia): “Grazie alla sinergia tra confidi e banca, 10 giorni per un finanziamento e tassi agevolati”.

 

Carispezia e Confart Liguria insieme per supportare le micro, piccole e medie imprese liguri nell’accesso al credito. È il progetto di istruttoria condivisa, presentato questa mattina nella filiale Carispezia di Palazzo Doria in via Garibaldi a Genova, che consentirà alle aziende di individuare in Confart Liguria - importante confidi ligure che associa oltre 11 mila imprese - l’interlocutore a cui rivolgersi per presentare una richiesta di finanziamento a Carispezia Crédit Agricole.
In base all’accordo, Confart Liguria svolge l’istruttoria nella modalità condivisa con l’area crediti di Carispezia, assume eventuale delibera di rilascio di garanzia e la trasmette, insieme a tutta la documentazione necessaria, allo specialista di Carispezia che, a sua volta, nell’arco di 24 ore, la invia alla filiale più vicina all’impresa. Carispezia istruisce la proposta e attiva il processo di delibera il cui esito viene comunicato entro 10 giorni. «Attraverso questa intesa – spiega Gianluca Gattini, vice presidente di Confart Liguria – diamo tempi certi alle imprese che necessitano di finanziamenti da utilizzare per avere maggiore liquidità di cassa o per fare innovazione e investimenti». Confart Liguria fornisce un pacchetto di consulenza finanziaria “chiavi in mano”, dal check up al business plan anche per nuove imprese. «Per la piccola impresa – spiega Gattini – è un vantaggio concreto perché in Confart Liguria trova un interlocutore unico per tutte le pratiche il che si traduce in una decisa semplificazione dei suoi rapporti con la Banca. Inoltre, grazie al buon rating attribuitogli dalle Banche Confart Liguria è in grado di fornire una garanzia solida grazie con la quale si rendendo “appetibili” per il sistema bancario anche quelle aziende che faticherebbero a trovare credito . Infine l’impresa ha accesso a finanziamenti a tassi convenzionati migliori rispetto a quelli offerti dal mercato».
«L’accordo con Confart Liguria conferma la volontà della nostra Banca di ascoltare le esigenze delle imprese e di trovare soluzioni che favoriscano lo sviluppo economico – ha dichiarato Paolo Gavini, responsabile area retail e private Carispezia – Lo scorso anno grazie al piano di espansione, Progetto Liguria, siamo diventati una Banca di dimensione regionale ed in linea con la nostra Capogruppo, Cariparma Crédit Agricole, vogliamo avere un primario ruolo di banca di prossimità in grado di trovare strumenti per favorire l’accesso al credito delle imprese e diventare volano per la crescita dell’economia locale: l’accordo con Confart Liguria ne è un segno tangibile».
Negli ultimi anni, per effetto del crack Lehman e delle successive crisi finanziaria ed economica, si è registrata una significativa contrazione del credito al settore privato che ha colpito maggiormente le aziende di minori dimensioni. Tra maggio 2014 e maggio 2015 i finanziamenti erogati a grandi aziende sono calati dell’1,4% mentre quelli concessi alle piccole e micro imprese hanno subito una riduzione del 3,6%. In Liguria a marzo 2015, rispetto allo stesso periodo del 2014, la contrazione dei prestiti è stata dell’1,3% per le imprese medio-grandi e del 3,2% per le piccole e micro imprese.

Il costo del credito ha un differenziale del 3,6% tra i tassi applicati alle imprese con rating migliori rispetto a quelle giudicate più rischiose, cioè quelle di minori dimensioni che non possono contare su rating elevati. Contestualmente, per effetto della normativa Basilea 4, anche in Italia, in maniera progressiva, si sta assistendo a una diminuzione degli sportelli bancari che in Liguria sono passati dai 974 del 2013 agli 857 del 2014, con un calo del 12,1%.

 

 

 

- fonte Filmato 

 Liguria Business Journal

 

 

Vai alla rassegna stampa